TBM

TBM

Lo scavo della galleria della Metropolitana Automatica di Torino è stato realizzato prioritariamente con TBM (Tunnel Boring Machine), detta "talpa", una grande fresa che ha scavato sotto corso Francia tra il 2002 e il 2005 e sotto via Nizza dal 29/02/2008 al 23/09/2009.
In totale sono state utilizzate 4 TBM: tre per scavare il tratto da Collegno alla stazione di Porta Nuova (Valentina, Madama Cristina e Valeria) e  una (Caterina) ha realizzato il tratto tra la stazioni Marconi e Lingotto.

La Talpa

Lunga 80 metri e alta 8, viene trasportata a Torino smontata in singoli elementi; calati all’interno della stazione Marconi vengono rimontati direttamente in sotterranea. Lo scavo avviene a circa 20 metri di profondità senza interferire con la rete di sottoservizi (posti a minore profondità).

Le TBM permettono lo scavo di lunghi tratti di galleria, dove polveri e rumori rimangono in sotterranea, contenendo al massimo il disagio dei cantieri in superficie.
Dopo il passaggio della TBM la galleria è pronta per le operazioni di finitura e posa degli impianti di sistema e di sicurezza; questa fase durerà circa 10 mesi.
La TBM è un vero e proprio cantiere mobile che, a una velocità di 10 metri al giorno, avanza portando con sé tutte le attrezzature necessarie allo scavo, allo smaltimento dei detriti e alla realizzazione del rivestimento della galleria.